Odontoiatria conservativa ed endodonzia

Odontoiatria conservativa ed endodonzia

Con odontoiatria conservativa si intende la branca dell’odontoiatria che permette di conservare l’aspetto naturale del dente senza modificarne la composizione, consentendo di risolvere problemi come carie, difetti nella colorazione dei denti, fratture e anomalie dentali.

L’endodonzia racchiude, invece, tutte quelle prestazioni che si basano sulla rimozione e sostituzione della polpa, la parte interna dei denti, con materiali bio-compatibili (devitalizzazione o terapia canalare). Di solito questi trattamenti vengono svolti quando la polpa del dente è molto infiammata e un trattamento di conservativa non sarebbe sufficiente, oppure in presenza di un trauma profondo.

Nel nostro studio vengono utilizzate le tecnologie più innovative, unite alla competenza dei più alti professionisti in questo settore.

Come funziona

In base al livello di gravità si può optare per un trattamento mini invasivo di odontoiatria conservativa diretta con lo scopo di salvaguardare il tessuto dentale, mentre nei casi più severi si ricostruisce la corona del dente (dopo un eventuale trattamento endodontico) con restauri indiretti, ovvero intarsi o corone.

La devitalizzazione o terapia canalare ha una percentuale di successo elevatissima: grazie alle nuove tecnologie e ai nuovi materiali persino i denti più complessi posso essere curati senza il minimo errore e con la minor invasività possibile.

Trattamenti odontoiatrici diretti e indiretti

Il trattamento odontoiatrico conservativo può essere diretto o indiretto.

Per trattamenti diretti si intendono tutti quelli svolti nello studio dentistico senza bisogno dell’intervento dell’odontotecnico (generalmente restauri in resina composita). Questo tipo di terapia si risolve quasi sempre con una sola seduta.

I trattamenti indiretti, invece, sono tutti quelli nel quale l’odontotecnico ha il compito modellare e ricostruire i denti danneggiati sotto indicazioni del dentista. Normalmente si ricorre alla conservativa indiretta (intarsi o corone) quando la mancanza di tessuto dentale è molto importante.

Materiali e tecniche

L’odontoiatria conservativa fa affidamento su materiali in continua evoluzione, sempre più vicini alla naturale composizione e al naturale colore dello smalto del dente, in modo tale da risultare invisibili all’occhio umano. In questa branca, i materiali che vengono utilizzati di più sono i compositi, ovvero materiali bio-compatibili in grado di integrarsi con la struttura dentale in modo completo.

Tutti i trattamenti, sia conservativi che endodontici, vengono eseguiti grazie a specialisti nel settore e con l’aiuto di nuove tecnologie ingrandenti come il microscopio operatorio, capace di ingrandire fino a 20 volte l’immagine, oppure lo scanner intraorale, capace di fare una ricostruzione tridimensionale della struttura dentale mediante una scansione.

Vuoi sapere di più?

Contattaci per prenotare il tuo appuntamento.
Il nostro personale sarà felice di fornirti tutte le informazioni necessarie.

Contact Form

Articoli recenti